Ex granata: tra i dilettanti c’è chi coltiva un sogno

Ex granata: tra i dilettanti c’è chi coltiva un sogno

Durante questa stagione abbiamo seguito con interesse e curiosità il percorso sportivo del Buccino, società che a inizio stagione ha sostituito il dimissionario allenatore  con il tecnico delle giovanili. Curiosità che aumenta se si pensa che in panchina è seduto mister Costantino, uno che ha fatto benissimo con la Salernitana e che ha saputo ottenere

Durante questa stagione abbiamo seguito con interesse e curiosità il percorso sportivo del Buccino, società che a inizio stagione ha sostituito il dimissionario allenatore  con il tecnico delle giovanili. Curiosità che aumenta se si pensa che in panchina è seduto mister Costantino, uno che ha fatto benissimo con la Salernitana e che ha saputo ottenere risultati importanti anche con la Spes Battipaglia. Il Buccino, l’anno scorso, si è salvato in extremis e quest’anno puntava ad una tranquilla salvezza. Le vittorie ottenute, però, consentono di credere addirittura nel salto di categoria, ma il tecnico predica prudenza e si è espresso così ai nostri microfoni: “Siamo tornati alla vittoria contro la Temeraria, ma manca ancora un po’ di brillantezza. Partita molto più complessa del previsto, non stiamo attraversando un periodo smagliante e già prima della sosta avevamo avuto una battuta d’arresto contro l’Angri. La pausa per noi è stata più lunga dal momento che la prima del 2019 era stata rinviata per neve, ciò comporta la fisiologica perdita del ritmo-gara. In una fase delicata sul piano mentale era necessario tornare al successo, abbiamo lavorato sotto tutti i punti di vista per non sbagliare l’approccio e per gestire tutto nel migliore dei modi. I ritmi sono stati elevati, dopo il meritato vantaggio nato da corner abbiamo mantenuto lucidità e volontà di non rischiare. Nel secondo tempo abbiamo macinato gioco raddoppiando e cercando il tris, peccato per quel calo negli ultimi 10 minuti. Tutto sommato stiamo facendo un buon percorso, oltre ogni aspettativa iniziale. La squadra risponde bene ai dettami tattici, segue con attenzione e voglio fare i complimenti ad un gruppo encomiabile. I ragazzi incarnano i valori di questo sport e ciò rappresenta una soddisfazione enorme per chi fa il mio lavoro. Siamo sereni, l’ambiente è molto tranquillo e ci proiettiamo alle prossime sfide con la mentalità giusta. Ci saranno scontri diretti a distanza ravvicinata: ci godiamo la nostra classifica, continueremo a pensare partita dopo partita senza fare voli pindarici. Alla fine tireremo le somme e vedremo dove ci saremo posizionati, il campionato è ancora piuttosto lungo e tutto può ancora accadere”. 

Altre News