La telenovela Jallow nelle sale cinematografiche. Passione Granata propone: “Mamma ho perso l’aereo”

La telenovela Jallow nelle sale cinematografiche. Passione Granata propone: “Mamma ho perso l’aereo”

Jallow arriva. Forse domani. Forse dopodomani. Dipende dall’ambasciata. Dal ritrovamento del passaporto. Dalle impronte digitali, dall’assenza di precedenti penali, da cosa abbia mangiato il giorno prima e, ovviamente, da quanto chieda di stipendio. Già, perchè quest’anno la Salernitana sul mercato sta incontrando difficoltà non solo per gli ingaggi e le richieste dei procuratori, ma anche

Jallow arriva. Forse domani. Forse dopodomani. Dipende dall’ambasciata. Dal ritrovamento del passaporto. Dalle impronte digitali, dall’assenza di precedenti penali, da cosa abbia mangiato il giorno prima e, ovviamente, da quanto chieda di stipendio. Già, perchè quest’anno la Salernitana sul mercato sta incontrando difficoltà non solo per gli ingaggi e le richieste dei procuratori, ma anche per una serie di “fattori imponderabili” (questa frase mi ricorda qualcosa) che però non dovrebbero ostacolare il buon esito di una trattativa virtualmente conclusa da fine giugno e che potrebbe chiudersi definitivamente entro la giornata di venerdì. Gli amici della pagina Passione Granata, però, hanno suggerito alla proprietà un’idea per trasformare la telenovela estiva in un vero e proprio film che, siamo certi, spopolerebbe al botteghino molto più dell’attuale e triste campagna abbonamenti. Sulla loro pagina facebook ecco comparire la gigantografia dell’immagine del capolavoro di John Hughes “Mamma ho perso l’aereo”, con l’attaccante ex Cesena nel ruolo di protagonista affiancato dal presidente Lotito e dal direttore sportivo Angelo Fabiani. Una sana ironia che tutto sommato non si allontana molto dalla realtà, dal momento che quest’aereo in direzione Villa San Sebastiano sembra non voler mai partire e che ottenere il passaporto nuovo sia complicato quanto per Andrea Rossi indovinare un cross dalla sinistra. Alla fine, entro 5-6 mesi, Jallow sarà un nuovo giocatore della Salernitana, si spera a titolo definitivo e tutto granata senza l’intervento della solita Lazio. Aspettare 60 giorni per un ottimo elemento può essere strategia accettabile soltanto se sarà un patrimonio tecnico ed economico per il presente e per il futuro DELLA SALERNITANA, senza intermediari a tinte biancocelesti che quest’anno hanno già soffiato a Colantuono un talento come Sprocati e al vivaio il miglior prodotto degli ultimi 4 anni. In attesa della fumata bianca, dunque, vi aspettiamo nelle sale cinematografiche per il remake di “Mamma ho perso l’aereo”. La raccomandazione è quella di esibire il passaporto insieme al biglietto d’ingresso. Viceversa rischiereste di essere rispediti a Dakar

 

Altre News