Onestà Rastelli: “Non parlo dell’arbitro, l’Arechi fa la differenza”

Onestà Rastelli: “Non parlo dell’arbitro, l’Arechi fa la differenza”

Dispiaciuto per la sconfitta e consapevole di rischiare seriamente l’esonero, Massimo Rastelli ha parlato con grande onestà in conferenza stampa: “Non so cosa deciderà la società, purtroppo noi allenatori siamo sempre legati ai risultati e questa è la terza sconfitta di fila. La prima ora è stata ottima, non abbiamo concesso quasi nulla alla Salernitana.

Dispiaciuto per la sconfitta e consapevole di rischiare seriamente l’esonero, Massimo Rastelli ha parlato con grande onestà in conferenza stampa: “Non so cosa deciderà la società, purtroppo noi allenatori siamo sempre legati ai risultati e questa è la terza sconfitta di fila. La prima ora è stata ottima, non abbiamo concesso quasi nulla alla Salernitana. E’ evidente che non siamo precisi negli ultimi 16 metri, in corso d’opera ho perso anche Strizzolo che è l’unico attaccante di peso che ho a disposizione. Ai ragazzi non posso rimproverare nulla: in settimana lavorano bene, abbiamo cambiato modulo e si sono messi a disposizione, anche dopo lo svantaggio c’è stata una reazione. Si è sbloccata su palla inattiva dopo un primo tempo estremamente equilibrato e non bello sul piano tecnico. I rigori? Dalla mia posizione non si riesce a valutare bene, qualche volta a caldo ci lasciamo trascinare dalle proteste dei calciatori in campo. Non ho visto e non commento. La Salernitana? E’ una squadra molto fisica che ha anche dei grossi valori tecnici, dispiace che un ragazzo che conosco bene come Di Gennaro non sia ancora riuscito a fare la differenza. Certo, la recente lunga inattività incide. A fare la differenza, però, è sempre l’Arechi. I granata hanno tutto per qualificarsi ai playoff e giocarsela fino alla fine”.

Altre News