Il PUGLIESE Gravina pro Foggia: qui non c’è conflitto di interessi? I nemici di Lotito voglio i granata in C

Il PUGLIESE Gravina pro Foggia: qui non c’è conflitto di interessi? I nemici di Lotito voglio i granata in C

La lotta dei “potenti” del calcio nei confronti di Lotito utile a fare il funerale alla Salernitana. Altro che favoritismi alla squadra del patron: da una settimana a questa parte tutti si sono svegliati con l’obiettivo di creare problemi e di paventare scenari totalmente inventati e che meriterebbero una dura presa di posizione e azioni

La lotta dei “potenti” del calcio nei confronti di Lotito utile a fare il funerale alla Salernitana. Altro che favoritismi alla squadra del patron: da una settimana a questa parte tutti si sono svegliati con l’obiettivo di creare problemi e di paventare scenari totalmente inventati e che meriterebbero una dura presa di posizione e azioni legali da parte di un’amministrazione comunale assente e della stessa società. Prima Lo Monaco, quello che in estate voleva partecipare alla serie B senza motivo rappresentando un club retrocesso per illeciti sportivi. Poi Foggia e Palermo, che dicono apertamente che “non si possono cambiare le regole” dopo aver votato in estate per la B a 19 ed essersi iscritte senza i parametri a posto. Poi in fila Ghirelli- quello che rappresenta la Lega Pro, laddove ogni anno falliscono decine di società- Galliani (il suo Milan già ha fatto abbastanza danni alla Salernitana nel 1999) e quel coro di voci stonate che parlano di conflitto di interessi. Perché non viene detta la stessa cosa per Perugia, Benevento e Pescara? Anche loro erano presenti al consiglio direttivo, sono gli unici al momento che hanno avuto degli effettivi vantaggi. Se vale la cultura del sospetto verrebbe da chiedersi se sia casuale che Gravina, pugliese e sollecitato dal Sindaco di Foggia, si sia schierato a favore della disputa dei play out. Si vedono ombre ovunque, in realtà è chiaro che tutti- e forse anche la politica salernitana- vogliono dare il colpo di grazia ai colori granata. Ai nemici di Lotito, agli arbitri, a chi si iscrive barando non sembra vero di poter condannare la Salernitana.

Altre News