Curiosità: a Milano anche Monaco, innamorato dei granata

Curiosità: a Milano anche Monaco, innamorato dei granata

In una serie B povera di difensori di spessore fa un certo effetto pensare che Salvatore Monaco sia fuori rosa a Perugia e ancora a caccia di una sistemazione. Reduce da un grande girone di ritorno con la maglia della Salernitana, il roccioso centrale napoletano è arrivato a Milano in queste ore e spera di

In una serie B povera di difensori di spessore fa un certo effetto pensare che Salvatore Monaco sia fuori rosa a Perugia e ancora a caccia di una sistemazione. Reduce da un grande girone di ritorno con la maglia della Salernitana, il roccioso centrale napoletano è arrivato a Milano in queste ore e spera di trovare un’adeguata collocazione per potersi rilanciare a livelli importanti e dimostrare tutto il suo indiscutibile valore. Il suo sogno era quello di ritornare a Salerno e sin dalla scorsa estate ha rifiutato numerose proposte in attesa di una chiamata del direttore sportivo Angelo Fabiani. A metà agosto sembrava tutto fatto, poi il Perugia chiese 700mila euro per la cessione del cartellino e Lotito virò con decisione sullo svincolato Marco Migliorini. In questi mesi non c’è stato nessun ritorno di fiamma e l’esonero di Colantuono- suo grande estimatore- ha fatto tramontare forse definitivamente ogni speranza. Al momento, infatti, la Salernitana non cerca un altro difensore centrale a meno che non parta a sorpresa uno tra Schiavi (sondato dal Foggia, che non ha ancora chiuso per Billong) e Gigliotti, per il quale ci sono stati sondaggi dall’estero. La partenza più che probabile di alcuni calciatori con i quali non aveva legato avrebbe potuto favorire la sua integrazione nello spogliatoio, laddove anche l’anno scorso sin dal primo allenamento ebbe modo di dimostrare carattere, grinta, determinazione e senso del dovere. Quale sarà il suo futuro? Si era parlato con insistenza del Foggia, ma per il momento non c’è mai stata una trattativa in fase avanzata. Ancora 24 ore per approfondire qualche discorso e non vivere l’intera stagione da separato in casa. E un difensore così forte e professionale non lo meriterebbe

Altre News