Galeoto attacca Lotito, la risposta della Salernitana

Galeoto attacca Lotito, la risposta della Salernitana

Hanno fatto discutere in queste ore alcune dichiarazioni dell’ex difensore della Salernitana Francesco Galeoto, calciatore che ha scritto pagine importanti della storia granata contribuendo alla promozione in A del 1997-98, ma ricordato allo stesso tempo per un atteggiamento provocatorio e non propriamente riconoscente durante un Salernitana-Crotone finito 4-1 per i padroni di casa. “La tifoseria

Hanno fatto discutere in queste ore alcune dichiarazioni dell’ex difensore della Salernitana Francesco Galeoto, calciatore che ha scritto pagine importanti della storia granata contribuendo alla promozione in A del 1997-98, ma ricordato allo stesso tempo per un atteggiamento provocatorio e non propriamente riconoscente durante un Salernitana-Crotone finito 4-1 per i padroni di casa. “La tifoseria è da serie A, il problema si chiama Lotito” aveva dichiarato in queste ore senza spiegare perchè, a suo parere, un presidente che vince tre campionati e due coppe in 7 anni possa essere considerato un danno e non un valore aggiunto come contrariamente asserito da tanti suoi colleghi che ricordano quanto le gestioni passate non abbiano certo garantito solidità al sodalizio di via Allende. La replica della società, pur senza alzare la voce o creare ulteriori polemiche, non si è fatta attendere. Attraverso il sito TuttoSalernitana, infatti, il direttore sportivo Angelo Fabiani ha risposto così lanciando una frecciatina anche al direttore generale del Catania Pietro Lo Monaco che, da mesi, lotta per il ripescaggio in B pur avendo perso sul campo indicando in Lotito uno dei “padroni del sistema” dimenticando che la sua squadra è in Lega Pro per comprovati illeciti sportivi: “Vorrei tanto sapere cosa c’entri Lotito con le vicissitudini del Catania di qualche anno fa o di altri club che sono falliti, qualcuno si ostina e si diverte ad individuare in Lotito il responsabile di situazioni che non lo vedono affatto protagonista. Galeoto? Probabilmente non conosce il presidente, ma il mio amico Lo Monaco. Sono due giocherelloni, mettiamola così…”. E’ anche per questa sorta di dichiarazioni avventate di chi il granata lo ha vestito e dovrebbe evitare di alzare polveroni che sarebbe ancora più bello vincere a fine stagione ed entrare per davvero nella storia.

Altre News