De Cesare, che attacco a Casasola!

De Cesare, che attacco a Casasola!

Non le manda a dire Ciro De Cesare, come sempre molto schietto quando si tratta di parlare della sua squadra del cuore. A lui, come alla stragrande maggioranza della tifoseria, non è andato giù il comportamento di Tiago Casasola durante il confronto con il pubblico. Come noto, il promesso sposo biancoceleste si è volontariamente allontanato

Non le manda a dire Ciro De Cesare, come sempre molto schietto quando si tratta di parlare della sua squadra del cuore. A lui, come alla stragrande maggioranza della tifoseria, non è andato giù il comportamento di Tiago Casasola durante il confronto con il pubblico. Come noto, il promesso sposo biancoceleste si è volontariamente allontanato quasi infastidito tornando sui propri passi solo per i fischi dei presenti e per il pronto intervento del team manager Salvatore Avallone e del vice di Gregucci Ton. Un atteggiamento sufficiente per tenerlo in panchina nella sfida decisiva e dare spazio a chi, invece, ha un futuro ancora a Salerno svincolato da sirene a tinte biancocelesti; servirebbe, per questo, una dirigenza decisa e una società presente, ovviamente nulla di tutto questo. Tornando al Toro di Mariconda, a TVOGGI ha detto in sintesi quanto segue: “Ho saputo ieri quello che era successo, è gravissimo che un calciatore si allontani durante un confronto con la gente. Sei un professionista e devi accettare anche fischi ed insulti, fossi stato presente non si sarebbe mai verificata una cosa del genere anche a costo di richiamarlo personalmente e non con le buone. Da salernitano e da tifoso granata non lo avrei tollerato”. Non è la prima volta che De Cesare attacca i calciatori della Salernitana. Accadde di recente con Di Gennaro, accusato di essere venuto a Salerno a fare il turista. Ci fosse stato un De Cesare in questo spogliatoio senza punti di riferimento….

Altre News