“L’U.S. Salernitana 1919 esprime solidarietà e vicinanza al giornalista salernitano aggredito e minacciato da un giornalista di Ascoli allo Stadio “Del Duca” in Tribuna Stampa e in Sala Stampa in occasione della gara Ascoli – Salernitana. Episodi incresciosi che non fanno parte della corretta cultura sportiva ampiamente condivisa dalle comunità di Ascoli e Salerno”. E’ questo quanto si legge in una nota emessa oggi pomeriggio sul sito ufficiale della Salernitana. Davvero censurabile il comportamento di questo collega ascolano che, dopo il gol di Jallow, ha provocato in tutti i modi chi stava semplicemente svolgendo il proprio mestiere. Per fortuna la stragrande maggioranza del pubblico presente in tribuna ha preso le distanze e non si è fatto trascinare da una provocazione gratuita, ma in contesti meno “civili”si poteva innescare una miccia pericolosa. L’addetto stampa dell’Ascoli, persona cordialissima e molto disponibile e professionale,si è detta pronta ad intervenire e si è scusata più volte. La speranza è che quanto accaduto resti un episodio isolato. Quell’ “ognuno tifa per chi vuole” detto da un bambino sia da esempio per tutti. Soprattutto per chi ricopre ruoli di responsabilità