Convocati, prevendita e probabile formazione

Convocati, prevendita e probabile formazione

Tutti convocati, o quasi, per la Salernitana, alle prese purtroppo con una serie di problematiche di formazione dettate non solo dalle pesanti assenze a centrocampo di Akpro e Oder, ma anche dalla condizione fisica di alcuni giocatori che potrebbero scendere in campo dal primo minuto dopo una lunga inattività. Mister Gregucci sa bene che domani

Tutti convocati, o quasi, per la Salernitana, alle prese purtroppo con una serie di problematiche di formazione dettate non solo dalle pesanti assenze a centrocampo di Akpro e Oder, ma anche dalla condizione fisica di alcuni giocatori che potrebbero scendere in campo dal primo minuto dopo una lunga inattività. Mister Gregucci sa bene che domani non si può più sbagliare e che un eventuale e malaugurato passo falso alimenterebbe il clima di tensione che si respira negli ambienti del tifo granata. E così ha studiato una formazione a trazione anteriore che punti ad attaccare il Benevento senza rinchiudersi per accontentarsi del pareggio come accaduto a Padova. Orientativamente i padroni di casa giocheranno così: dinanzi a Micai spazio a Perticone, Migliorini e uno tra Bernardini- favorito- e Gigliotti, a sinistra esordio per l’ex Walter Lopez, a destra è ballottaggio tra Pucino e Casasola. Di Tacchio e Minala agiranno davanti alla difesa, i due Anderson supporteranno Jallow chiamato a segnare un gol dopo cinque mesi di astinenza. Oggi, però, il tecnico ha provato uno schieramento inedito e maggiormente propositivo: Djavan Anderson esterno destro (con Casasola e Pucino entrambi in panchina) e Di Gennaro a ridosso della punta per conferire maggiore imprevedibilità alla manovra. Chissà che l’ex Cagliari non possa tornare titolare dopo quasi 100 giorni tra infermeria, tribuna e panchina. Il Benevento, invece, recupera tutti: Viola ha smaltito la febbre e ci sarà, torna a disposizione anche Maggio che fu giustiziere del cavalluccio all’andata in quel maledetto 4-0. I giallorossi potrebbero giocare con Montipò in porta, Antei e Costa al centro e Letizia e Di Chiara sulle corsie esterne, in cabina di regia Viola sarà affiancato da Bandinelli e Tello, con Coda terminale offensivo ed in Insigne e uno tra Improta, Buonaiuto e Ricci ai suoi lati. Quanto alla prevendita, alle 19 è stata toccata quota 4000: 1600 nel Sannio, 2400 a Salerno. Compresa la quota abbonati, dunque, superati gli ottomila: alla fine, pur con diserzione da parte di molti tifosi anche storici, si potrebbe arrivare alle 10mila unità come non accade da tempo immemore a Salerno. Annunciata la presenza di Marco Mezzaroma (piuttosto deluso per i commenti ricevuti sotto la sua lettera) e del ds Fabiani, potrebbe esserci anche Claudio Lotito.

Altre News