Designazione pessima: ecco Guccini, quello di Cremona

Designazione pessima: ecco Guccini, quello di Cremona

Designazione peggiore non poteva esserci per la Salernitana. Almeno stando ai precedenti. Ancora tutti i tifosi hanno davanti agli occhi gli ultimi 5 minuti della partita di Cremona, quando il signor Guccini si rese protagonista in negativo rischiando di compromettere il risultato. Tutto nei minuti di recupero: dapprima un rigore solare a favore dei granata

Designazione peggiore non poteva esserci per la Salernitana. Almeno stando ai precedenti. Ancora tutti i tifosi hanno davanti agli occhi gli ultimi 5 minuti della partita di Cremona, quando il signor Guccini si rese protagonista in negativo rischiando di compromettere il risultato. Tutto nei minuti di recupero: dapprima un rigore solare a favore dei granata non fischiato per atterramento in area di Djuric da parte di Kresic, sul capovolgimento di fronte punizione inventata per i grigiorossi e occasione a porta vuota di Carretta favorita da una plateale spinta su Schiavi. Il direttore di gara, ben posizionato, non vide nulla e completò l’opera estraendo un cartellino rosso ai danni del capitano squalificato successivamente per tre giornate. Se si considerano i torti perpetrati a danno dei granata in questo campionato- e in tutti quelli precedenti, non basterebbero venti pagine di dossier per elencarli tutti- è comprensibile che la tifoseria possa essere preoccupata e infastidita. Chi seguiva la Salernitana anche nelle categorie inferiori ricorderà anche lo show di Teramo, quando la partita fu sospesa per 60 minuti a causa di un’acquazzone e riprese con una serie di decisioni totalmente a senso unico che consentirono agli abruzzesi di vincere 4-1. Ironia della sorte il risultato che serviva per qualificarsi ai playoff a scapito del Poggibonsi. Fosse vero che, alla lunga, gli episodi si compensano potremmo stare tranquilli. Non vorremmo, invece, che la terna arbitrale sia invece avversario ancora più ostico del Perugia.

Altre News