Foggia, tensione alle stelle: a fuoco auto di Iemmello

Foggia, tensione alle stelle: a fuoco auto di Iemmello

Il brutto del calcio. Una pagina di cronaca nera e non certo associabile allo sport. Sarà pur vero che la tensione è alle stelle per la possibile penalizzazione, per una classifica non in linea con le aspettative e per il derby perso a Lecce giocando malissimo, ma nulla può giustificare quei “tifosi” del Foggia che

Il brutto del calcio. Una pagina di cronaca nera e non certo associabile allo sport. Sarà pur vero che la tensione è alle stelle per la possibile penalizzazione, per una classifica non in linea con le aspettative e per il derby perso a Lecce giocando malissimo, ma nulla può giustificare quei “tifosi” del Foggia che hanno alimentato in città un clima di grandissima tensione e che certo non aiuterà i rossoneri a raggiungere l’obiettivo salvezza. Stando a quanto raccontato dalle cronache locali e nazionali, un gruppo di facinorosi ha fatto esplodere una bomba carta davanti allo stabilimento “Tamma” causando gravi danni alla macchina dell’attaccante Pietro Iemmello ed un grande spavento in tutte le persone che erano di passaggio o comunque in zona. Non è la prima volta che Foggia (città appassionatissima e che, per numeri registrati sugli spalti, farebbe una bella figura anche in A) si distingue per episodi del genere. Ricordiamo, ad esempio, quanto accaduto qualche anno fa nella finale pareggiata in casa col Pisa, quando mister Gattuso fu colpito alla testa da una bottiglia e il campo fu squalificato per diverse partite. Nella settimana delle polemiche per la scelta della Questura di vietare la trasferta di Lecce tutto doveva accadere fuorché una cosa del genere che giustifica le preoccupazioni delle autorità competenti e che potrebbe comportare restrizioni anche per i match successivi.

Altre News