FOTO. Botteghini sempre più deserti, urgono rinforzi e….la riapertura ad agosto

FOTO. Botteghini sempre più deserti, urgono rinforzi e….la riapertura ad agosto

Come ampiamente preventivabile procede decisamente a rilento la vendita degli abbonamenti per la stagione 2018-19. Nonostante la scelta della società di venire incontro alle famiglie e a tutti i tifosi con una politica di prezzi obiettivamente bassi (pur con due giornate granata), la gente non ha risposto all’appello ed è probabilmente scettica sul progetto portato

Come ampiamente preventivabile procede decisamente a rilento la vendita degli abbonamenti per la stagione 2018-19. Nonostante la scelta della società di venire incontro alle famiglie e a tutti i tifosi con una politica di prezzi obiettivamente bassi (pur con due giornate granata), la gente non ha risposto all’appello ed è probabilmente scettica sul progetto portato avanti da Lotito e Mezzaroma che, ancora una volta, volano basso e non parlano dichiaratamente della voglia di lottare per la promozione. Forse anche giustamente. “C’è crisi economica e non si sa quando si gioca, questi sono i motivi principali di questo calo” ha detto il ds Fabiani interpellato sull’argomento, ma siamo certi che con una squadra forte sin dal ritiro sarebbero stati in migliaia ad affollare le scalee a prescindere da orari e difficoltà economiche. Anche perchè nulla vietava di prevedere un pagamento rateale. La foto che vi mostriamo è di ieri pomeriggio, intorno alle ore 17: botteghini deserti, poche persone in coda e il dato complessivo di 200 carnet staccati che si aggiunge ai 373 della scorsa settimana e ai circa 180 venduti tramite internet e caricati sulla tessera. Meno di 800 persone, dunque, hanno rinnovato la propria fiducia a scatola chiusa e sottovalutare questo dato sarebbe un grave errore da parte di tutte le componenti. In attesa dell’impennata dell’ultima ora- si spera aiutata da qualche innesto di spessore- in tanti hanno chiesto tramite la nostra redazione alla proprietà di riaprire i botteghini anche ad agosto e possibilmente in orari più consoni in virtù del caldo afoso. Destinare 10 giorni alla vendita degli abbonamenti all’Arechi non è certo una scelta che agevola chi vorrà approfittare delle vacanze agostane per acquistare il ticket e garantirsi la presenza sugli spalti per tutta la stagione. Altro dato che conferma il calo di entusiasmo è la scelta dei club organizzati di non contribuire alle sottoscrizioni aprendo appositamente le proprie sedi: pochissime adesioni, prossime allo zero. La speranza è che 3-4 giocatori forti e qualche iniziativa promozionale in più possano ribaltare la situazione ad agosto. Perchè i prezzi sono bassi e perchè la Salernitana ha troppo bisogno del suo pubblico.

Altre News