Involuzione: da novembre appena 11 punti. Che rincorsa il Cosenza!

Involuzione: da novembre appena 11 punti. Che rincorsa il Cosenza!

Che la Salernitana stia vivendo un lungo periodo involutivo è sotto gli occhi di tutti. Nemmeno l’avvento di Gregucci ha cambiato la situazione e, ad ora, i tifosi sono amareggiati per una squadre che segna poco, che ha perso quattro delle ultime cinque gare in casa, che è lontanissima dalle primissime posizioni dopo essere stata

Che la Salernitana stia vivendo un lungo periodo involutivo è sotto gli occhi di tutti. Nemmeno l’avvento di Gregucci ha cambiato la situazione e, ad ora, i tifosi sono amareggiati per una squadre che segna poco, che ha perso quattro delle ultime cinque gare in casa, che è lontanissima dalle primissime posizioni dopo essere stata anche terza a -2 dalla vetta e che pecca in continuità. La pagina facebook “Serie B Chat”, frequentata ogni giorno da migliaia di tifosi, ha stilato la classifica relativa agli ultimi tre mesi di campionato e si evince che la formazione di Lotito e Mezzaroma, in questo lasso di tempo, sarebbe…retrocessa. Appena 11 punti conquistati, frutto delle vittorie con Foggia, Palermo e Ascoli e dei pareggi con Padova e Cosenza. Nel mezzo le sconfitte con Cittadella, Brescia, Carpi, Pescara, Lecce, Benevento e Verona, troppe per chi teoricamente punta al grande salto. Peggio dei granata soltanto Crotone e Padova, è palese anche la crisi di una Cremonese a secco di vittorie esterne da un anno e mezzo e che non segna da oltre 500 minuti. Sempre spulciando questa particolare graduatoria notiamo non solo la fuga del Brescia, ma anche il grandissimo balzo in avanti del Cosenza che ha portato a casa 22 punti, gli stessi del Benevento che ha un match da recuperare così come Lecce ed Ascoli. A Livorno funziona la cura Breda, con 18 (e non 14, come mostrato in grafica) punti che permettono di credere nella salvezza diretta ancor di più dopo la vittoria sul Venezia, cui cura Zenga ha sortito benefici soltanto nelle prime quattro settimane. Sta incidendo anche l’approccio flop di Riccardo Bocalon.

 

Altre News