Le altre di B: la formazione attuale delle antagoniste della Salernitana. Occhio a Brescia e Lecce, super Verona

Le altre di B: la formazione attuale delle antagoniste della Salernitana. Occhio a Brescia e Lecce, super Verona

Che l’erba del vicino sia sempre più verde lo dice la storia e non lo impariamo certamente oggi, così come non apprendiamo a metà luglio che spesso squadre che sembrano essersi rinforzate si ritroveranno inesorabilmente a lottare per non retrocedere. Doveva essere una serie B di altissimo livello soprattutto per quanto riguarda il blasone delle

Che l’erba del vicino sia sempre più verde lo dice la storia e non lo impariamo certamente oggi, così come non apprendiamo a metà luglio che spesso squadre che sembrano essersi rinforzate si ritroveranno inesorabilmente a lottare per non retrocedere. Doveva essere una serie B di altissimo livello soprattutto per quanto riguarda il blasone delle piazze, ma perdere Bari, Cesena e probabilmente Avellino a favore di club con seguito più scarno renderà tutto meno interessante. In attesa di capire chi saranno le prescelte per completare gli organici e se il Chievo tornerà in cadetteria dopo anni importanti in A, diamo oggi uno sguardo agli organici delle altre e possiamo notare che il Verona, per forza di cose, è la super favorita al grande salto. Incassare per due volte il paracadute in 3 anni falsa i campionati in partenza e fare mercato così è decisamente troppo semplice. Gli scaligeri hanno incassato quasi 45 milioni di euro grazie alle due retrocessioni consecutive: del resto siamo in Italia, vi meravigliate? Squadra forte anche il Benevento, che però di rose competitive ne ha sempre allestite, ma ci ha messo 20 anni per vincere la Lega Pro retrocedendo mestamente al suo primo tentativo in massima serie: fare una A così, diciamolo, non entusiasmerebbe nessuno. Tuia a parte, però, sono arrivati ottimi giocatori sebbene la beffa Galano abbia indispettito la proprietà e spinto il ds Foggia a puntare su Insigne. Incuriosiscono Lecce e Brescia, il Livorno sta puntando su vecchie glorie della serie A che hanno il nome, ma forse non il fiato necessario per battagliare in B, si sta muovendo benino la Cremonese, mentre sono piuttosto ferme e da rinforzare Padova, Venezia, Spezia, Carpi e Perugia. La Salernitana? Da metà classifica, con panoramica sulla zona sinistra se arrivassero davvero Micai, Konè, Djuric, Jallow e un esterno. Ecco come giocherebbero oggi:

Ascoli (4-3-1-2): Lanni; De Santis, BROSCO, Padella, Mignanelli; CAVION, VALEAU, Buzzegoli; SANTINI; Ganz, BERETTA. Allenatore: VIVARINI

Avellino (3-5-2):** DI GREGORIO; Pecorini, Migliorini, CURADO; Laverone, D’Angelo, Di Tacchio, Wilmots, KAYAWA; Ardemagni, Mokulu. Allenatore: MARCOLINI

Benevento (4-3-1-2): Puggioni; MAGGIO, VOLTA, Costa, Di Chiara; NOCERINO, Viola, TELLO; INSIGNE, Iemmello, Coda. Allenatore: BUCCHI

Brescia (4-3-2-1): ALFONSO; SABELLI, Meccariello, Lancini, Curcio; Bisoli, Tonali, Martinelli; MOROSINI, TREMOLADA, DONNARUMMA Allenatore: SUAZO

Carpi (3-5-2): Colombi; Blanchard, Sabbione, Poli; Pachonik, Pasciuti, MACHACH, Saric, PISCITELLA; TUTINO, VAN DER HEIJDEN. Allenatore: CHEZZI

Cittadella (4-3-1-2): Paleari; CAMIGLIANO, Scaglia, Adorni, Benedetti; Pasa. Iori, PROIA; Schenetti, PANICO, SCAPPINI. Allenatore: Venturato

Cosenza (3-5-2): CEROFOLINI; Pascali, CAPELA, Dermaku; Corsi, Mungo, Bruccini, Calamai, BEARZOTTI; DI PIAZZA, Perez. Allenatore: Braglia

Cremonese (4-3-3): Ravaglia; MOGOS, KRESIC, Marconi, MIGLIORE; GRECO, CASTAGNETTI, Castrovilli; CARRETTA, MONTALTO, STREFEZZA. Allenatore: Mandorlini

Crotone (4-3-3): Cordaz; Faraoni, BRUNO , Dussenne, Martella; Barberis, Romero, Benali; Nalini, Budimir, FIRENZE. Allenatore: STROPPA

Foggia (4-3-3): BIZZARRI; Loiacono, Camporese, Tonucci, Rubin; Gerbo, Agnelli, Deli; Kragl, Mazzeo, Nicastro. Allenatore: GRASSADONIA

Hellas Verona (4-3-3): Nicolas; ALMICI, Caracciolo, BOLDOR, Souprayen; LARIBI, GUSTAFSSON, Valoti; DI CARMINE, CISSE’, Lee. Allenatore: GROSSO

Lecce (4-3-1-2): Bleve; Lepore, LUCIONI, Cosenza, CALDERONI; Tabanelli, Arrigoni, Mancosu; FALCO; PETTINARI, CHIRICO’. Allenatore: Liverani

Livorno (4-3-1-2): Mazzoni; PARISI, DAINELLI, BOGDAN, PORCINO; Luci, ROCCA, AGAZZI; DIAMANTI; KOZAK, Murilo. Allenatore: LUCARELLI

Padova (3-5-2): PERISAN; CAPELLI, CECCARONI, Trevisan; Salviato, Belingheri, DELLA ROCCA, Pulzetti, Contessa; Capello, BONAZZOLI. Allenatore: Bisoli

Palermo (4-4-2): BRIGNOLI; Rajkovic, Struna, Accardi, Rispoli; SALVI; Murawski, Fiordilino, Aleesami; Trajkovski Nestrovski Allenatore: Tedino

Perugia 3-5-2: Leali; SGARBI, MONACO, Belmonte; Del Prete, MOSCATI, Bianco, Buonaiuto, Terrani; MELCHIORRI, BIANCHIMANO. Allenatore: Nesta

Pescara 4-3-3: Fiorillo; CELIENTO, SCOGNAMIGLIO, Gravillon, DEL GROSSO; MEMUSHAJ, Brugman, Machin, ANTONUCCI, MONACHELLO, Mancuso. Allenatore: Tesser

Salernitana 3-5-2: Russo; Schiavi, PERTICONE, Mantovani; Casasola, Akpa-Akpro, PALUMBO, CASTIGLIA, Pucino; Bocalon, VULETICH. Allenatore: Colantuono

Spezia (4-3-3): Manfredini; De Col, ERLIC, Terzi, Augello; Mora, Bolzoni, BARTOLOMEI; Mastinu, Granoche, PIERINI. Allenatore: MARINO.

Venezia (4-3-3): Vicario; Zampano, Modolo, COPPOLARO, Garofalo; SCHIAVONE, SEGRE, Pinato; Falzerano, Zigoni, DI MARIANO. Allenatore: VECCHI

FONTE FOTO INTERNET

Altre News