Lotito valuta l’esonero, Gregucci si dimette se…

Lotito valuta l’esonero, Gregucci si dimette se…

Importanti novità per quanto riguarda il futuro della Salernitana. Stando a quanto raccolto in queste ore ci sarebbe stato un confronto telefonico tra i patron Lotito e Mezzaroma utile a fare il punto della situazione. Il numero uno della Lazio- assente sugli spalti anche oggi- avrebbe manifestato una certa preoccupazione per l’andamento della squadra nelle

Importanti novità per quanto riguarda il futuro della Salernitana. Stando a quanto raccolto in queste ore ci sarebbe stato un confronto telefonico tra i patron Lotito e Mezzaroma utile a fare il punto della situazione. Il numero uno della Lazio- assente sugli spalti anche oggi- avrebbe manifestato una certa preoccupazione per l’andamento della squadra nelle ultime settimane e propenderebbe per l’esonero: in quel caso uno dei candidati alla sostituzione sarebbe Leonardo Menichini che, di recente, ha riallacciato i rapporti con il presidente ed è stato vicino alla Salernitana già dopo l’addio di Bollini. Fabiani e Mezzaroma, tuttavia, propendono per la fiducia a termine: dopo Livorno ci sarà la sosta ed eventualmente sarebbe più semplice per un nuovo tecnico lavorare per due settimane senza l’assillo della gara da preparare. Quanto a Gregucci, il suo sfogo in sala stampa è da uomo tradito. Non si aspettava un atteggiamento così passivo “di una squadra che non riconosco, ho sempre cercato di trasmettere cose diverse. Credo siano dalla mia parte, altrimenti andrei via” ha detto con onestà e domani mattina, in ritiro, ci sarà un confronto. Non è da escludere qualche provvedimento (“Sono pronto a raschiare il fondo del barile e andare anche oltre per il bene della Salernitana, ora si cambia registro” ha detto in merito), ma se il mister dovesse percepire una scarsa predisposizione della squadra a seguirlo potrebbe davvero rassegnare le dimissioni. Perchè non ha nessuna intenzione di passare per capro espiatorio e di rovinare quanto di bello c’è stato a Salerno in passato. La sensazione è che a Livorno ci sarà ancora lui sulla panchina.

Altre News