Minimo stagionale, Arechi vuoto. Paura per un tifoso

Minimo stagionale, Arechi vuoto. Paura per un tifoso

Come ampiamente prevedibile, si è registrato questa sera il minimo stagionale di presenze. L’Arechi era completamente vuoto in tutti i settori, solo in curva Sud il colpo d’occhio era leggermente più consono alle potenzialità di una piazza che ha perso entusiasmo nonostante l’attuale classifica permetta di ambire ai play off. Nessuno si sarebbe aspettato uno

Come ampiamente prevedibile, si è registrato questa sera il minimo stagionale di presenze. L’Arechi era completamente vuoto in tutti i settori, solo in curva Sud il colpo d’occhio era leggermente più consono alle potenzialità di una piazza che ha perso entusiasmo nonostante l’attuale classifica permetta di ambire ai play off. Nessuno si sarebbe aspettato uno stadio deserto in concomitanza con le celebrazioni del centenario, un dato che dovrebbe far riflettere anche a costo di abbassare il prezzo dei tagliandi, il tutto abbinato alla riproposizione di iniziative che, in passato,portarono sulle gradinate tante persone in più soprattutto tra le nuove generazioni. La Sud, comunque, non ha lesinato il proprio contributo e i cori sono stati incessanti, anche i sempre presenti di distinti e tribuna hanno gioito per i due gol e per la vittoria sebbene non si respirasse quel clima da brividi che solo l’Arechi sa regalare quando la Salernitana gioca in casa. Ad ogni modo è tornata la vittoria dopo due mesi e la dedica è per quello zoccolo duro che sta facendo e sempre farà la differenza. Nota a margine per uno sfortunato tifoso caduto dai gradoni poco dopo la rete del vantaggio: ha battuto violentemente la testa ed è stato immediatamente soccorso dai medici della croce rossa. Poteva andare molto peggio, sarà ricordato soltanto come un grande spavento. Bel colpo d’occhio, infine, per i sediolini istallati in tribuna. Sono rossi, per qualcuno scomodi e per altri perfetti. Esteticamente, però, lo stadio tenderà a migliorare in poche settimane e tutto ciò non potrà che fare bene alla Salernitana e alla città.

Altre News